San Gimignano, wine district. Il Colombaio di Santachiara

San Gimignano, wine district. Il Colombaio di Santachiara

I vini de Il Colombaio di Santachiara non sono soltanto buoni sono anche biologici

Il Colombaio di Santachiara
Il Colombaio di Santachiara

Lo Spumante di Vernaccia di San Gimignano D.O.C.G. usato da Sergio Dondoli è quello dell’Azienda Agricola Colombaio di Santa Chiara . La qualità alberga anche in questa bell’azienda, indirizzata alla viticoltura nel 2002 sulla spinta di Alessio Logi, il più piccolo dei tre fratelli che stava studiando enologia. Ad appoggiarlo il papà Mario, che già dagli anni Cinquanta lavorava nei campi e produceva circa quindici quintali di vino per casa.

Il Colombaio di Santachiara, Locanda dei Logi
Il Colombaio di Santachiara, Locanda dei Logi

Così Giampiero, Stefano e Alessio acquistano la pieve di San Donato con la sua canonica e i terreni adiacenti. In questa struttura è sorta la loro prima piccola cantina. Sono coadiuvati dall’enologo Nicola Berti, il “quarto fratello”. Nel tempo hanno puntato a macerazioni più brevi alla ricerca di vini con maggiore verticalità ed equilibrio.
Il legame con la tradizione si ritrova nel nome, Colombaio, e anche nell’etichetta: un muro pieno di nicchie per l’allevamento dei colombi.

Il Colombaio di Santachiara, scultura di Andrea Roggi
Il Colombaio di Santachiara, scultura di Andrea Roggi

Quello che abbiamo rilevato è il rispetto per le viti e il terreno che le nutre. Quello che ci piace è la lavorazione in regime biologico certificato dei loro vini. I vigneti, all’interno della DOCG Vernaccia di San Gimignano, hanno una estensione di circa 22 ettari, una piccola parte dei quali è riservata al bosco. I vigneti sono per il 60% Vernaccia e il 40% destinati alla produzione di vini rossi.

San Gimignano, wine and food - Il Colombaio di Santachiara, panorama
Il Colombaio di Santachiara, panorama

Abbiamo degustato Selvabianca 2020, 100% Vernaccia, colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Cinque-sei mesi in acciaio e cemento. Al naso profumi di frutta bianca, mela verde, lime, timo. Al palato è teso, fresco, caratterizzato da una buona acidità, induce alla beva. Sapidità e sentori di gesso. Lungo e incisivo sul finale. Coerenza naso/bocca (13 euro in azienda).
Campo della Pieve 2019. Le uve provengono da un vigneto di 1,5 ha che si estende proprio sotto la Pieve di San Donato a cui si ispira nel nome. Fermentazione con lieviti indigeni. Affinamento su feccia nobile per 18 mesi in cemento. Al naso si presenta complesso e aromatico con note di fiori bianchi e scorze agrumate. Al palato è sapido con note minerali. Nel bicchiere iniziamo a sentire il territorio (22 euro in azienda).

Il Colombaio di Santachiara, degustazione di Vernaccia
Il Colombaio di Santachiara, degustazione di Vernaccia

La Vernaccia di San Gimignano DOCG L’Albereta Riserva 2018 si è aggiudicata, i Tre Bicchieri 2022 del Gambero Rosso. Stesso riconoscimento nel 2021 per L’Albereta Ris. 2017 e nel 2020 per L’Albereta Ris. 2016. Affinamento 12 mesi in botti di rovere 70% e 30% in cemento. Una volta assemblato resta 8 mesi in cemento e in bottiglia per 12 mesi. Colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al naso note di miele, zafferano, albicocca e vaniglia dovuta all’affinamento in legno. Freschezza, buona struttura, acidità vivace, salinità. Vino avvolgente, persistente, fa desiderare il sorso successivo, longevo (28 euro in azienda).

Il Colombaio di Santachiara, degustazione vini rossi
Il Colombaio di Santachiara, degustazione vini rossi

Sorsi rossi. Campale 2018, 90% Sangiovese e 10% Merlot, 14,5 gradi. Colore rosso rubino. Al naso note di frutti rossi. Al palato: piacevole, fruttato, di facile beva (12 euro in azienda). Priore Riserva 2017, 90% Sangiovese 10% Canaiolo. Affinamento in barrique di secondo passaggio per 24 mesi e poi in acciaio. Colore rosso con riflessi violacei. Al naso complesso con note di frutti rossi, visciola e leggera speziatura. In bocca meno intenso, vino elegante (22 euro in azienda). Colombaio Rosso Riserva 2016, Sangiovese in purezza. Affinamento 24 mesi in barrique e poi in bottiglia per circa 8 mesi. Colore rosso rubino con riflessi granato. Al naso note fruttate e speziatura. A differenza del precedente meno intenso al naso di più al palato, persistente (26 euro in azienda).

San Gimignano vista dall'alto
San Gimignano vista dall’alto

Bacicolo 2018, localmente detto baciolo, è un piccolo appezzamento di 1 ha esposto a nord dove dimorano vigne di Cabernet Franc. Affinamento di 18 mesi in barrique di primo passaggio per il 70% e di secondo passaggio per il 30%. Poi in bottiglia per 8 mesi. Colore rosso vivo, naso complesso con note speziate. Al palato è fresco, vivo, tannini morbidi e ben equilibrati, lascia la bocca pulita, asciutta (55 euro in azienda). Cremisi 2020, 100% Sangiovese, macerazione pellicolare in pressa, viene trattato come la Vernaccia. Rosato color cremisi, limpido. Al naso fresco e fruttato con note di melone, ananas, profumi che ricordano i vitigni a bacca bianca. In bocca è sapido ed equilibrato. Una interpretazione “tropicale” del Sangiovese.

Informazioni

Il Colombaio di Santachiara
Loc. San Donato, 1 – San Gimignano SI
Email: info@colombaiosantachiara.it
Telefono +39 0577 942004

Antonella Cecconi

Viaggi-cultura dipendente. Amo raccontare luoghi, persone, arte e culture. Innamorata dell'orizzonte non potrei vivere senza nuove destinazioni, arte, mare e la mia porta per l'altrove: i libri. I regali più graditi: un biglietto per un viaggio o un libro. Segni distintivi: una prenotazione in tasca, un libro nell'altra e un trolley accanto al letto. antonella@nomadeculturale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.